Your browser does not support Javascript

Languages

Livio Sirovich

Livio Sirovich's picture
Name: 
Livio
Surname: 
Sirovich
Section: 
CRS
Telephone number: 
0402140249
qualification: 
Primo Ricercatore
Education: 

Doctor in Geology, University of Trieste (110 cum laude); thesis in Applied Geology (published). [at the time, the B.Sc. or Ph.D. definitions were not used in Italy]. 9-month training period with prof. M. Jamiolkowsky in MIlano (the expert who retrofitted the Pisa Tower)

Experience: 

They say I have a multidisciplinary education. My job consists in the study of earthquakes and of natural disasters for prevention purposes.

After receiving a multidisciplinary training by Prof. Michele Jamiolkowsky, I became senior researcher at OGS, coordinator of the “Engineering Seismology and Risk” Group. My courses given in some universities: one semester at the Advanced School of Physics of Miramare; 15 hrs. at the International School of Erice, at the Universities of Udine, Padua and Pisa; some lessons for the Politecnico of Milano; 15 seminars in New Zealand.

The American Geophysical Union (in 2004), the Seismological Society of America (in 2008) and the European Seismological Commission (in 2012) kindly envited me to organize 2 sessions each in their international conferences in San Francisco, Santa Fe, and Moscow respectively (see: www.agu.org/cgi-bin/sessionsfm04?meeting=fm04&sec=S ; www.seismosoc.org/meetings/2008/program.html/ file Program Schedule.pdf; #26 and 28 in www.esc2012-moscow.org/thematic_areas.html).

Then, the Italian Ministry included me in the board of reviewers of the national projects PRIN2009 and in the ANVUR 2012-2015 board of reviewers of the quality of the Italian research. I do the same for the Journal of Geophysical Research,  JGR, and the Bulletin of the Seismological Society of America, BSSA, (both published by renown scientific associations, AGU and SSA). Instead, I resigned the board of the Journal of Seismology (which had envited me to participate) after having experienced the insufficient scientific reliabilty of its private publishing co. (Springer) and its Editor at the time (T. Dahm), who, at a certain moment, ought to republish the whole ms#512 as a long errata corrige (in 2006).

Finally, let me recall the citation of a work of mines, which found applications for some nuclear power plants in Europe (State-of-the-Art of BSSA; 72, 6, S43-S60), and the acknowledgment for my review of the new version of the ShakeMap algorithm (Worden, Wald, Allen, Lin and Cua; of Synergetics Inc., USGS, Geoscience Australia and ETH of Zürich; BSSA, p. 3096, Dec. 2010).

Skills & Interests: 

I take care of the cultural and social consequences of my work.

As a hobby, I write books on matters of contemporary history (for Mondadori, Vivalda and Mursia publishing companies):

http://www.kunstmann.de/titel-0-0/ihr_lieben_schreibt_mir_nicht_alles-34...

http://www.pordenonelegge.it/festival/edizione-2014/autori/2259-Livio-Si...  

Major projects: 

(1) Developed a series of seismic microzonation studies, and analyzed the so-called strong-motion attenuation relations from Europe to India.

(2) Performed multidisciplinary works on the soil mechanics of seismic "liquefaction" of sands and gravels, with the termoluminescence dating of the deposits.

(3) Study of the macroseismic intensity which includes a kinematic source model (KF) to calculate the source radiation in terms of intensity/damage; innovative works on source inversion of intensity data sets of present, and pre-instrumental, earthquakes; innovative works on the calculation of intensity scenarios and of maximun ground displacement scenarios (both with the forward parametric use of KF by Montecarlo); the development of a new graphical tool to draw objective and reproducible isoseismals based on the natural-neighbor principle.

 

[the rest is in Italian]

Sono stato finanziato durante tutte le tornate dei progetti Geodinamica e Gruppo Nazionale Difesa dai Terremoti del CNR, e dei progetti "S" del Dipartimento Protezione Civile e INGV.

Coordinatore nazionale (1981), per il Progetto Finalizzato Geodinamica del CNR, dell'intervento di 67 docenti e ricercatori italiani in 39 studi di microzonazione sismica in Irpinia-Basilicata (5 studi eseguiti personalmente; volume pubblicato, Sirovich [a cura di, 1983] pp. 1-218, 52 tavv. f.t.).

Coordinatore nazionale (settembre 1982 – dicembre 1984) della Linea di Ricerca "Microzonazione Sismica" del GNDT del CNR (Decreto del Ministro della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 30.9.1982).

Coordinatore nazionale (settembre 1982 – dicembre 1984) del Gruppo di lavoro del GNDT del CNR «Standard minimi» per elaborare proposte normative sulla microzonazione sismica e per la decretazione governativa sulle indagini geotecniche.

Membro (aprile 1985 – dicembre 1989) (unico geologo italiano) dell'Italian Task-Force of the International Society for Soil Mechanics an Foundation Engineering, Subcommittee on Earthquake Geotechnical Problems in Europe (ERC-Eq, Italy), che elaborava proposte normative a livello europeo.

Titolare responsabile (dal 1986 a tutt'oggi, ininterrottamente) di argomenti di ricerca CNR-GNDT (poi INGV-GNDT, indi Prot. Civile-INGV) nell’ambito di tutte le convenzioni stipulate fra questi enti. Ho sottomano questi nn. di contratti CNR: 86.00182.02, 89.02048.54, 90.00938.PF54, 93.02496.PF54, 94.01721.PF54, 95.00620.PF54, 96.02963.PF54, 97.00536.PF54, 98.03227.PF54, lettera OGS prot. 2462/98 attestante responsabilità scientifiche per quattro Temi: 7 "Calcolo risposte sismiche...", 8 "Umbria Marche inversione...", 9 "Inversione di intensità...", 10 "Calcolo di mappe amplificazione..." Etc.

Coordinatore nazionale (aprile 1987 - dicembre 1988) di uno degli 11 G.d.L. del GNDT (1.3 - "Valutazione delle modificazioni della pericolosita' sismica per effetto delle condizioni locali", e del sottogruppo "Metodologie Semplificate" nella Microzonazione Sismica).

Membro del Consiglio Scientifico (per due mandati, 1992-2001, fino all’accorpamento dell’istituto nell’INGV) dell'Istituto di Ricerca sul Rischio Sismico del CNR di Milano (Nomina 14 marzo 1992; rinnovi fino al 16 settembre 2001);

Progettista-coordinatore nazionale (1994-1997) dell'esperimento GNDT di misura e modellazione della risposta sismica del sito accelerometrico di Buja (UD). L’esperimento è proseguito negli anni con un progetto S3 Prot. Civile-INGV ed in un progetto PRIN2007 per sfociare anche in un articolo accettato con «minor revision» l’1 giugno 2011 dal BSSA.

Progettista-proponente di un progetto FIRB-Cina-2007[1] (Prot. RBIN07LH7S). Sono riuscito a coinvolgere il Politecnico di Milano (coord. E. Faccioli) ed un importante partner cinese[2], l’Università di Pechino (School of Earth & Space Sciences, coord. Xiaofei Chen). Siamo arrivati secondi su 260 domande, ed il progetto sarebbe stato finanziabile, ma abbiamo avuto sfortuna perché quella tornata è finita in niente per mancata erogazione dei fondi italiani.

Il primo anno (2007) che l’OGS è stato ammesso a concorrere ai progetti PRIN, sono stato progettista-proponente di un progetto approvato, che coinvolgeva Politecnico di Milano (poi coordinatore del progetto), Politecnico di Torino, Università di Trieste ed OGS: «Predizione del moto sismico e generazione di mappe di scuotimento in prossimita’ della sorgente di un terremoto», prot. RBIN07LH7S.

Coprogettista-proponente di un nuovo progetto PRIN(2009; coordinatore R. Paolucci, Politecnico di Milano) tuttora all’esame del Ministero («La risposta sismica di bacini alluvionali: studi sperimentali e simulazioni numeriche per la valutazione della pericolosità e dell'input sismico» prot. 2009BKKAP2).

Progettista-proponente di un progetto S1 2012-2013.



[1] Lo cito anche se (non per nostro demerito) non venne finanziato, perché la ritengo un’esperienza organizzativa importante, nata dalla mia iniziativa.

[2]  Per inciso: altri cinesi stanno replicando in ambiente ‘Mat-Lab’ la nostra tecnica originale KF per l’inversione delle intensità e la produzione di scenari di danno. M. Xia, Z.L. Wu and C.S. Jiang (2008). A Matlab-Based Database Of Seismic Intensity For Historical Earthquake I

 

 

Curriculum vitae: 
Spoken languages: 
Italian, English, then German French and Latin (very poor)