Your browser does not support Javascript

Languages

17 maggio, Conferenza inaugurale del progetto EMODnet Chemistry

Si inaugura oggi la terza fase del Progetto EMODnet Chemistry coordinato da Alessandra Giorgetti, ricercatrice della Sezione di Oceanografia di OGS.
Partner provenienti da 25 diversi Paesi parteciperanno al meeting di Trieste, che si concluderà venerdì per discutere delle attività di EMODnet (European Marine Observation and Data Network), un’iniziativa a lungo termine della Commissione Europea, Direzione Generale per gli Affari Marittimi e la Pesca (DG MARE) che costituisce uno dei pilastri della strategia Marine Knowledge 2020.
Iniziato nel 2009 con numero limitato di partners, EMODnet Chemistry coinvolge ora una rete di 45 istituti di ricerca e di monitoraggio dell’ambiente marino ed esperti nella gestione di dati oceanografici. I principali obiettivi di EMODnet Chemistry riguardano la raccolta e archiviazione di dati di oceanografia chimica per tutti i mari europei e la realizzazione di prodotti di sintesi utili per la valutazione e la gestione dell’ambiente marino, anche a supporto delle principali direttive europee. La nuova fase del progetto dedica particolare attenzione alla tematica relativa ai rifiuti marini e porterà alla realizzazione di una banca dati europea per la gestione delle informazioni sui rifiuti spiaggiati e in mare.