Your browser does not support Javascript

Languages

33° Convegno GNGTS

Il Palazzo della Regione Emilia Romagna  ospita dal 25 al 27 novembre 2014 il 33° Convegno del  Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida (GNGTS), un appuntamento annuale immancabile per geologi, geofisici, sismologi, vulcanologi ma anche ingegneri, organizzato quest'anno a Bologna da OGS- Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (ente pubblico di ricerca con sedi a Trieste e Udine) in collaborazione con il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia Romagna.

Sono più di 450 i ricercatori iscritti al Convegno, impegnati a confrontarsi  sullo stato dell'arte di quella parte della Geofisica che indaga sulle proprietà fisiche della componente solida della Terra.

Tre le tematiche tradizionali del Convegno – Geodinamica, Caratterizzazione Sismica del Territorio e Geofisica Applicata – che sintetizzano i grandi filoni lungo i quali si articola la ricerca geofisica italiana. Ogni tema, a sua volta, viene  sviluppato in tre sessioni specifiche, aperte alla componente geologica e a quella ingegneristica, per un totale di 190 presentazioni orali e 42 presentazioni con poster. Gli atti sono già a disposizione della comunità scientifica, raccolti in 3  volumi, e  disponibili anche su chiavetta USB e ben presto visualizzabili sul sito www2.ogs.trieste.it/gngts.

Almeno quattro gli appuntamenti di spicco inseriti nel corso dei lavori.

Martedì 25 novembre, alle ore 16.00, nella Sala 20 maggio, Lectio Magistralis di  Andrea Tertulliani su “Giuseppe Mercalli, maestro dotto, modesto e generoso”, e intervento della prof.ssa Maria Cristina Pedicchio, Presidente di OGS-Isttuto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale.   Di seguito, dalle ore 17:00 alle 19:00, in aula Poggioli, si terrà l' Ottava Edizione del Challenge Bowl Italia, ovvero la fase italiana della grande sfida a quiz tra studenti di Geofisica Applicata, organizzata dalla Sezione Italiana EAGE-SEG e che aprirà le porte al successivo Campionato Mondiale studentesco.

Mercoledì 26 novembre, alle ore 11.00, nella Sala 20 maggio,  Assemblea dei Ricercatori, con all'ordine del giorno una  riflessione sul futuro del GNGTS a cura del dott. Norberto Tonini, Direttore Generale di OGS e del dott. Dario Slejko, direttore del GNGTS, la premiazione del Concorso dell'Associazione per la Geofisica “Licio Cernobori”, riservato a giovani  ricercatori di età non superiore ai 35 anni e infine la presentazione del dott. Giulio Selvaggi su “Gli argomenti sismologici nel processo dell'Aquila”, con l'introduzione di Alessandro Amato.

Giovedì 27 novembre, alle ore 10.30, sempre nella Sala 20 maggio, Lectio Magistralis di Giorgio Cassiani su “Tecniche idro-geofisiche per applicazioni ambientali: monitoraggio, modellistica e sviluppi futuri”.

 

Il 33° Convegno GNGTS concluderà ufficialmente i suoi lavori nel tardo pomeriggio di giovedì 27 novembre, ma avrà una appendice con la conferenza pubblica “Presente e futuro delle ricerche sulla sismicità indotta in Italia” che si terrà venerdì 28 novembre a partire dalle ore 10.00 sempre nella Sala 20 maggio del Palazzo della Regione, a Bologna. Il tema riveste un grande interesse, non solo scientifico, alla luce delle scelte energetiche di strategica importanza per l’Italia.

 

Per ulteriori informazioni contattare direttamente la Segreteria del Congresso:

sig.a  Paola Barchiesi, Servizio Geologico,  Regione Emilia Romagna, 051 5274554

sig. Paolo Giurco,  OGS-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimenale, 334 5262 497

 

 

 

NOTE AGGIUNTIVE DI (eventuale) APPROFONDIMENTO

Il premio Licio Cernobori è stato istituito nel 2001 su iniziativa dell'Associazione per la Geofisica "Licio Cernobori" (AGLC), associazione civile, non a fini di lucro, nata per promuovere, sostenenere ed incrementare gli studi geofisici, con particolare riferimento alla prospezione geofisica, favorendo la formazione scientifica e la crescita dei più giovani. Licio Cernobori è stato un entusiasta ricercatore presso la sezione di Ingegneria per le Georisorse e l’Ambiente del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università degli Studi di Trieste.E' nato il 10 aprile 1958 e morto il 28 agosto del 2000 a Trieste. Alla fine del 1998 è divenuto ricercatore presso l’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS)

L'Associazione per la Geofisica Licio Cernobori - AGLC è nata il 30 ottobre del 2000 per ricordare Licio Cernobori, geofisico prematuramente scomparso, che ha spaziato dalla sismologia alla sismica, mantenendo sempre intatto il suo entusiasmo per la ricerca, e contagiando i colleghi più giovani di lui. Saranno assegnati tre premi di 700 Euro ciascuno, uno per ciascuno dei tre Temi del GNGTS, cui possono concorrere giovani ricercatori di età non superiore ai 35 anni che presentino come primi autori e relatori un lavoro scientifico in geofisica teorica ed applicata.

 

 

Challenge Bowl

La gara si svolge in inglese, ed è aperta a studenti di laurea e dottorato di ricerca. I partecipanti si iscrivono in squadre di due persone, idealmente una più esperta in geofisica ed una in geologia, vista l’interdisciplinarietà delle domande.

Si utilizzeranno le regole in vigore alla finale internazionale che si svolge durante il convegno internazionale SEG, a cui accederà la squadra italiana vincitrice.

Tutti i partecipanti iscritti  entro il 24/11 riceveranno un rimborso spese forfettario: 

•    100 euro per le tutte squadre che partecipano alla gara (50 euro per studente) senza accedere alla finale 

•    250 euro per ciascuno degli studenti della coppia seconda classificata

•    450 euro per ciascuno studente della coppia vincitrice. 

Ricordiamo che sempre nel pomeriggio del 25 novembre, dalle ore 15:30 alle ore 16:00 si svolgerà l'assemblea annuale della Sezione Italiana EAGE-SEG.