Your browser does not support Javascript

Languages

Geologia del Mare Mediterraneo

I processi geologici del Mar Mediterraneo e in particolare quelli dei mari italiani sono oggetto di studio da parte di diversi progetti di ricerca del gruppo GEOS. 
Gli obiettivi principali riguardano lo studio della complessa differenziazione geologica ed evolutiva (margini attivi e passivi, da ambienti costieri a quelli di mare profondo), la cui comprensione è fondamentale per una corretta gestione ambientale e per la valutazione della pericolosità dell’area mediterranea fortemente antropizzata. Gli obiettivi sono la definizione degli elementi di pericolosità quali strutture tettoniche con possibile attività sismogenetica, fenomeni di instabilità dei versanti sottomarini, e migrazione di fluidi nei sedimenti, nonché la correlazione tra le strutture geologiche profonde e processi attivi al fondo mare.
I progetti utilizzano dati geofisici (morfobatimetria, sismica ad alta risoluzione e sismica multicanale) e geologici (campionamenti) acquisiti principalmente con la nave OGS/Explora. 
Le zone di principale interesse sono il Mare Adriatico, il Mar Ionio, il Canale di Sicilia, il Delta del Nilo, il Mar di Sardegna, e Mare delle Baleari e il Mar di Levante. 
Dato il contesto geografico del Mar Mediterraneo, i progetti di ricerca sono svolti nell’ambito di collaborazioni internazionali.
Finanziatore: 
OGS, Protezione Civile, MIUR e Ministero Affari Esteri