Your browser does not support Javascript

Languages

Valutazioni sulla chiusura di un sito di stoccaggio della CO2 (CO2CARE)

Importanti programmi di monitoraggio sono stati applicati in diversi progetti pilota UE sullo stoccaggio della CO2, utilizzando metodi geofisici, geochimici e biologici. L'obiettivo era quello di sviluppare e validare strumenti e tecniche volte a soddisfare i requisiti stabiliti dalla direttiva UE sulla CCS (Carbon Capture and Storage) relativi alla sicurezza dello stoccaggio geologico e integrità a lungo termine. I risultati di queste indagini hanno rivelato che la CO2 può essere immagazzinata in modo sicuro in acquiferi salini profondi e giacimenti esauriti di idrocarburi. Il progetto di ricerca UE CO2CARE si propone di fornire tecnologie e procedure per la fase di abbandono in sicurezza e la fase post-chiusura. L'obiettivo principale del progetto è quello di indicare tecnologie esistenti o suggerire tecniche innovative utili a garantire l'integrità a lungo termine e studiare metodi di monitoraggio per la diagnosi precoce di eventuali fughe di CO2. Il progetto si occupa anche di simulare gli scenari di chiusura dei siti di stoccaggio di Sleipner, Ketzin e K12-B.

In tutti questi siti, la migrazione della CO2 iniettata viene controllata a scale diverse, integrando insieme una vasta gamma di metodi geologici, geofisici, geochimici e tecniche microbiologiche. Diversi set di dati vengono regolarmente acquistati e utilizzati per aggiornare i modelli e prevedere gli scenari a lungo termine sul destino della CO2. Le campagne di monitoraggio non hanno mai mostrato evidenza alcuna di migrazioni di CO2 al di fuori del complesso di stoccaggio. Tuttavia, l'OGS si propone, nell'ambito del progetto CO2CARE, di offrire strumenti anche innovativi di monitoraggio per garantire la sicurezza nella fase di chiusura dei siti di Ketzin e Sleipner. OGS è coinvolto in tre pacchetti di lavoro con i seguenti compiti:
WP2 - Impostazione di una metodologia di fisica delle rocce e di propagazione delle onde elettromagnetiche e sismiche per il monitoraggio di CO2 in esperimenti di cross-e single-well. In particolare l'obiettivo verte sulla diagnosi precoce di possibili fughe di CO2 lungo i pozzi e/o al di fuori del complesso di stoccaggio a Ketzin.
WP3 - Impostazione di una metodologia di fisica delle rocce per determinare la sensibilità del metodo di monitoraggio sismico. In particolare, l'attività si focalizza sulla diagnosi precoce di possibili fughe di CO2 nel sito di Sleipner.
WP6 - Creazione del sito web del progetto e disseminazione dei risultati presso le parti interessate ed il pubblico.
 
CO2CARE website: http://www.co2care.org/
 
Coordinatore: 
Durata: 
January, 2011 to December, 2013
Finanziatore: 
EU, AIR LIQUIDE, STATOIL,SHELL,TOTAL