Your browser does not support Javascript

Languages

XXXII Convegno GNGTS - Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida e Incontro pubblico “Educazione sismica e sicurezza degli edifici scolastici”

18-21 novembre 2013 Stazione Marittima, Molo dei Bersaglieri, 3 - Trieste

Indagare gli enigmi proposti dai terremoti superficiali e profondi. Approfondire la dinamica delle placche terrestri. Presentare l'andamento dei movimenti della crosta misurati con tecniche di telerilevamento, studi magnetici, geotermia e modelli matematici. Illustrare i più significativi studi recenti sui precursori sismici, sui fenomeni di liquefazione del suolo e i vulcani. Questi gli argomenti al centro del XXXII Convegno Nazionale del GNGTS - Gruppo Nazionale di Geofisica della Terra Solida. Tutti temi per cui l'evoluzione della conoscenza può rappresentare uno strumento fondamentale per la sicurezza della vita di tutti, perchè influenzano, ad esempio, gli strumenti per la prevenzione e la riduzione del rischio.

 

Il XXXII GNGTS si terrà a Trieste, alla Stazione Marittima di Molo Bersaglieri, da martedì 19 a giovedì 21 novembre 2013, organizzato da OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, Ente di ricerca di rilevanza nazionale e internazionale con sedi in Provincia di Trieste (Santa Croce di Aurisina e Borgo Grotta Gigante) e a Udine.

 

Oltre 320 gli studiosi italiani che vi prenderanno parte per confrontarsi sullo stato dell'arte della Geofisica della Terra Solida, disciplina che indaga sulle proprietà fisiche della componente solida della Terra. 3 i filoni del Convegno – Geodinamica, Caratterizzazione Sismica del Territorio e Geofisica Applicata – che sintetizzano i grandi temi lungo i quali si articola la ricerca geofisica italiana. Ogni filone, a sua volta, sarà sviluppato in 3 sessioni specifiche, aperte alla componente geologica e a quella ingegneristica, per un totale di 226 presentazioni, di cui 165 esposte a voce. 3 anche i volumi, uno per ciascun filone, in cui sono raccolte in totale 164 note estese sulle presentazioni. Ben 108 le note in inglese, per diffondere anche all'estero le esperienze italiane presentate al GNGTS.

 

Nello specifico, la sezione Geodinamica, affronterà i terremoti e le loro faglie; la dinamica e la cinematica dei processi tettonici attivi nell'area italiana; i vulcani e i campi geotermici. La sezione Caratterizzazione sismica del territorio illustrerà la pericolosità sismica e la vulnerabilità del territorio e gli scenari di scuotimento; gli effetti di sito e gli strumenti per la riduzione del rischio degli edifici. Infine, la sezione la Geofisica Applicata parlerà di esempi di sismica superficiale e profonda; metodi elettro-magnetici e gravimetrici e metodi integrati. Il GNGTS è dunque un appuntamento annuale immancabile per geofisici, sismologi, vulcanologi e geochimici, ma anche ingegneri.

 

Per utilizzare il patrimonio scientifico a favore della collettività, al fine di sensibilizzarla sui temi della pericolosità sismica, della risposta sismica dei terreni di fondazione e della risposta strutturale degli edifici, a fare da anteprima al XXXII Convegno Nazionale GNGTS, lunedì 18 novembre, dalle 17 alle 19, sempre alla Stazione Marittima, si terrà l'incontro aperto a tutti “Educazione sismica e sicurezza degli edifici scolastici”. Un appuntamento, organizzato da OGS insieme alla Protezione Civile Regionale e Nazionale, per illustrare a piccoli e grandi curiosi di scienza e tecnologia, studenti e famiglie alcune regole utili da applicare alla propria quotidianità e i percorsi di educazione al rischio sismico, per essere pronti in caso di necessità.

 

Il XXXII Convegno GNGTS e l'incontro “Educazione sismica e sicurezza degli edifici scolastici” sono stati presentati oggi all'Hotel Vis a Vis di Trieste da Maria Cristina Pedicchio, Presidente dell'OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, Norberto Tonini, Direttore Generale di OGS e da Dario Slejko, ricercatore OGS e Direttore del Comitato Scientifico e del Comitato Organizzatore del Convegno GNGTS.

 

Trieste, 6 novembre 2013

 

--

Per ulteriori informazioni

Ufficio Stampa OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale

Studio Sandrinelli Srl: Michele Da Col – tel. 040362636 – cell. 3403356400 – email: dacol@studiosandrinelli.com